Chiusura portale

Purtroppo, con obiettività, devo prendere atto che i camperisti italiani non sono prodighi a dare il loro contributo per ottenere uno strumento essenziale per chi esce in camper o caravan. Una guida indispensabile per loro stessi, affidabile sulle coordinate, sugli aggiornamenti, dato il continuo aprire e chiudere delle strutture ricettive ed il più possibile completa di tutte le soste disponibili in un territorio. Si chiedeva solo una collaborazione in base alle proprie uscite, tempo e possibilità. Hanno risposto in pochi, hanno preso e basta, in tantissimi. 

Anche i gestori, si proprio coloro che ne traggono vantaggio gratuitamente, solo pochi di loro hanno partecipato ad aggiornare le proprie informazioni, tra l’altro con possibilità di farlo in tempo reale. Pochi di loro hanno risposto alle nostre ripetute comunicazioni e-mail, anche automatizzate, per confermare che fossero ancora in attività o meno. 

Dato che la pubblicità sul web è pagata pochissimo, è invasiva e non riesce a colmare i costi vivi, stavamo per ripartire con una associazione che prendesse in mano la titolarità del portale e gestisse il tutto. L’idea era quella di far pagare una quota associativa a fronte di tutti i servizi del portale e magari di una futura app, ma......  Analizzando come è andata nel corso di questi 8 anni, a mente fredda, spegnendo il mio ottimismo impavido e indefesso, ho definitivamente capito che non funzionerà nemmeno così. Sarebbero stati sempre i soliti pochi volontari fattivi e operativi a credere nel progetto con senso di appartenenza, invece tanti gli utilizzatori che, magari vistisi negare l’accesso “se non aderisci all’associazione”, passare con naturalezza ad altri portali o direttamente a Google Maps per cercare le loro future soste. 

Allora tutte le energie profuse in questi anni:  Lavorare al miglioramento ed affidabilità del sito, alla congruenza dei dati, monitorare costantemente il funzionamento di tutto, feste e ferie comprese, lasciare indietro tutti gli altri interessi e incombenze personali, stare davvero troppe ore e ore fermo al pc, soprattutto nei primi anni, fino a farti venire il diabete. Leggere e rispondere quotidianamente ad email, vagliare nuovi utenti, contenuti e commenti (lo stesso dicasi per i redattori), avere comunque la responsabilità civile e penale per i contenuti e le immagini presenti nel sito, adeguare al nuovo regolamento della privacy, continuare a sostenere costi, sono diventate cose per me sempre più gravose e, prendendo coscienza, dopo oltre otto anni, che comunque tutto il mio lavoro, quello di mia moglie e quello dei collaboratori più stretti che hanno creduto nel progetto, non ha un riscontro e non trova la partecipazione che si merita, sono purtroppo arrivato alla decisione di “gettare la spugna”. 

Siamo nell’era del prendere dal web tutto, gratis e senza dare nessun contributo, tanto se i dati non sono attendibili poco importa, e non ci si può fare niente, forse tra 10 anni non sarà più così ma io non ce la faccio più.

Ho spiegato questi fenomeni legati ai costi ma ribadisco che il motivo principale per cui smetto non è quello economico bensì il fatto che sono venute a mancare le mie motivazioni e soprattutto perché dopo tanto tempo sono davvero stanco.

Non me ne voglia chi ha dato tanto per il portale, contribuendo a incrementare moltissimo i contenuti, a cui chiedo scusa per la decisione di spegnere tutto.  Conoscendo tutte le problematiche e conoscendoci da vicino, confido nella loro comprensione.

Game over, come disse tempo fa anche Francesco Leidi di AreasostaItalia.it

Nella speranza di rivedere personalmente ognuno di voi, insieme a mia moglie Morena, vi ringraziamo e abbracciamo tutti con affetto.  

Rieti 11/01/2020     Roberto Giansante

Profilo utente

Schede primarie

Inserisci il tuo nome utente AreeAttrezzate.eu.
Inserisci la password associata al tuo nome utente.